• sutri_anfiteatro_vista-aerea
  • sutri_anfiteatro
  • sutri_anfiteatro_antico
  • sutri_anfiteatro_location-rievocazione-storica
  • sutri_anfiteatro_mura
  • sutri_anfiteatro_panorama
  • sutri_anfiteatro_passaggi-interni
  • sutri_anfiteatro_vista-alto

Luogo Categoria: Arte e Cultura, Monumenti e siti archeologici, In evidenza e Francigena Live FestivalLuogo Tag: Romano e Sutri

  •  

    L’ Anfiteatro Romano è il più conosciuto tra i monumenti di Sutri. Utilizzato fino al 1600 per la rappresentazione della Passione di Cristo. Completamente interrato fino agli inizi del XIX° secolo, era utilizzato come terreno a pascolo dalla famiglia Savorelli che lo ereditò insieme alla soprastante villa.

    Fu parzialmente riportato alla luce tra il 1835 e il 1838 e completamente dissotterrato nei primi decenni del ‘900. Ubicato fuori dell’antica cinta muraria e completamente scavato nel tufo è per questo unico nel suo genere. L’impianto planimetrico si organizza internamente attorno ad un’arena ellittica circondata da un alto podio. Al suo interno si sviluppa una galleria di collegamento su cui si aprono dieci porte, funzionali alle esigenze degli spettacoli. Una particolarità riscontrabile solo in questo Anfiteatro è costituita da una serie di otto sedili individuali, con schienale curvo scavati nella media cavea (gradinata per gli spettatori), per i quali non c’è ancora una spiegazione univoca. Per la datazione del monumento, risulta plausibile, una data corrispondente al I sec. a.C. e il I d.C. La semplicità dell’impianto infatti, lo rende assimilabile ai primi anfiteatri costruiti a Roma e in Campania, primo fra tutti quello di Pompei, che viene considerato precedente.

    Aggiungi ai Preferiti 0

    This post is also available in: Inglese

  •  

    Nessuna voce trovata

    Spiacenti, non abbiamo trovato alcuna voce. Modifica i criteri di ricerca e riprova.

    Mappa Google non caricata

    Spiacente, impossibile caricare le API delle mappe Google.

  • Recensioni